La carta Washi

person Pubblicato da: Misa Nagata list In: Washi Sopra: comment Commento: 0 favorite Colpire: 1217

Forse avrete sentito nominare il termine Washi, riferito a una tipologia di carta originaria della Cina...

Forse avrete sentito nominare il termine Washi, riferito a una tipologia di carta originaria della Cina... Quello che forse non sapete è il mondo che vi sta dietro, la sua storia, i suoi usi, i suoi significati, cosi strettamente legati alla cultura cinese prima, giapponese poi.


La parola washi è composta da wa (和), "giapponese", e da shi (紙), "carta". Si riferisce quindi alla carta giapponese realizzata a mano secondo il metodo tradizionale, derivato dall'antica arte cinese. La carta washi vanta oltre 1000 anni di storia e viene prodotta utilizzando esclusivamente materiali e metodologie specifiche delle varie località di produzione. Per questo motivo, cambiando, come detto, leggermente i modi di produzione da una località all'altra variano di conseguenza anche le caratteristiche rispetto al modello di carta originale. Tradizionalmente essa viene prodotta utilizzando fibre vegetali di piante locali come Broussonetia papyrifera (KOZO), Edgeworthia chrysantha (MITSUMATA) e Diplomorpha sikokiana (GAMPI). Secondo la cultura giapponese, la prima pianta rappresenta l’elemento maschile con fibre robuste, la seconda quello femminile delicato e morbido e la terza quello nobile, ricco e longevo. Si possono utilizzare anche fibre di bambo, canapa, riso e frumento che conferiscono caratteristiche differenti alla carta.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password